Francesco da Messina

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Francesco, alias Clemente da Messina è stato un eretico radicale del XVI sec.

Monaco benedettino siciliano (Clemente era il suo nome da monaco), fu citato da Giulio Basalù (presentatosi spontaneamente all'Inquisizione veneziana nel 1555) tra i valdesiani radicali frequentati a Napoli (Basalù dichiarò di averlo conosciuto a Napoli negli anni quaranta del XVI sec., aggiungendo che nel 1544-45 Francesco da Messina svolgeva l'attività di precettore in casa di Antonio Grisone).

Bibliografia

  • Luca Addante, Eretici e libertini nel Cinquecento italiano, Laterza, Roma-Bari 2010, pp. 51, 158
  • Aldo Stella, Anabattismo e antitrinitarismo in Italia nel XVI secolo, Liviana, Padova 1969, pp. 26, 34.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2020

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

uc?export=view&id=1_usu8DkYtjVJReospyXXSN9GsF3XV_bi

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License