Martinengo, Fortunato

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

uc?export=view&id=1tFt-ML9QEYYYzkrq56mVsbaJ8oag5gML

Fortunato Martinengo Cesaresco è stato un conte bresciano, implicato nei movimenti ereticali dell'Italia del Cinquecento.

Fu discepolo di Aonio Paleario a Padova negli anni trenta. Tenne corrispondenze con Pier Paolo Vergerio e Giulia Gonzaga.

Un suo presunto ritratto, eseguito da Moretto da Brescia, è conservato alla National Gallery di Londra.

Bibliografia

  • Salvatore Caponetto, La Riforma protestante nell'Italia del Cinquecento, Claudiana, Torino 19972, ad indicem.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2013

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

uc?export=view&id=1_usu8DkYtjVJReospyXXSN9GsF3XV_bi

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License