Conte, Bernardino

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444


Bernardino Conte è stato un predicatore calabro-valdese del XVI sec., condannato a morte e bruciato sul rogo.

Perseguitato dal procuratore fiscale Pirro Antonio Pansa, che si occupò per conto del governo spagnolo della repressione dei valdesi in Calabria. Già condannato a morte e portato al supplizio a Montalto, durante la cerimonia gettò a terra un crocifisso che gli era stato porto. Fu quindi condotto a Cosenza e qui fu cosparso di resina e dato alle fiamme il 28 giugno 1561 insieme ad altri correligionari.

Bibliografia

  • Filippo De Boni, L’inquisizione e i calabro-valdesi, G. Daelli e C. Editori, Milano 1864 (nuova ed.: Brenner, Cosenza 1985), pp. 109-110.

Voci correlate

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2020

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

uc?export=view&id=1_usu8DkYtjVJReospyXXSN9GsF3XV_bi
The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License